La Sezione giurisdizionale d’appello della Corte dei conti ha condannato l’ex sindaco di Mazara del Vallo, Giorgio Macaddino, a risarcire al Comune un danno di 40 mila euro causato da due incarichi illegittimi conferiti a professionisti esterni.

L’ex amministratore ha deliberato quegli incarichi senza prima aver effettuato negli uffici municipali una ricognizione delle professionalità richieste così come prevede la legge, affermano i giudici che hanno confermato la sanzione inflitta in primo grado (sentenza 209/A/2015).