Si è concluso con una sentenza d’assoluzione per i tutti gli imputati il processo per i cosiddetti ‘incarichi sospetti’ all’ex Asl3 di Catania. Stamani, infatti, la Terza sezione penale del Tribunale di Catania, presieduta da Rosa Alba Recupido – giudici a latere Ignazia Barbarino e Giancarlo Cascino ha assolto “perché il fatto non costituisce reato” l’ex direttore generale dell’Asl3 Antonio Scavone, l’ex direttore sanitario Annunziata Sciacca, l’ex direttore amministrativo Maurizio Lanza, e i beneficiari di incarichi a tempo determinato Rosario Fresta, Sebastiano Russo, Cosimo Rosselli, Salvatore Rodonò e Agata Rita Finocchiaro.

Al centro del processo, durato oltre cinque anni, il conferimento di “incarichi di natura coordinata e continuativa” in favore dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania.