“Il blitz delle Fiamme Gialle non può che gettare ulteriori ombre sulla correttezza dell’attività svolta”. Lo dice Marco Falcone, capogruppo di Forza Italia all’Ars che il giorno dopo l’intervento dei finanzieri nella sede dell’assessorato regionale alla Formazione nell’ambito delle indagini sul Piano Giovani, attacca ancora la giunta Crocetta.

“Il Piano Giovani e il click day, fallimenti conclamati voluti dal pericoloso tandem Crocetta-Scilabra – si legge in una nota – oltre ad avere portato danno alla Sicilia e ai siciliani rischiano di avere anche profili di illiceità”

Forza Italia ha già presentato una mozione di censura nei confronti dell’assessore alla Formazione, Nelli Scilabra, che approderà a Sala d’Ercole il prossimo 7 ottobre:  “Chiediamo di avere uno slancio d’orgoglio e di dimettersi prima”, conclude Falcone.

Ieri i militari delle Fiamme gialle, su delega della Procura presso la Corte dei Conti, hanno acquisito alcuni documenti e ascoltato funzionari e dirigenti regionali sul Piano Giovani.