“Il centrosinistra ha perso: o ha consegnato il Paese al centrodestra o lo ha consegnato all’ingovernabilita’”.
Lo ha detto il leader di Rivoluzione Civile, Antonio Ingroia, commentando in conferenza stampa i primi risultati elettorali.

“Siamo arrivati a pochi elettori”, ha aggiunto Ingroia parlando del risultato del suo partito, che non entrerà in Parlamento. “Il centrosinistra e il leader del Pd, Bersani, hanno avuto un’opportunita’ di confronto e dialogo con noi, ma non c’e’ stata alcuna risposta: a conti fatti se Bersani avesse aperto a noi avrebbe vinto al Senato, questi sono risultati che portano la responsabilità di chi ha fatto queste scelte. Per quanto ci riguarda sapevamo  che era un’impresa difficile”.

“Non ci aspettavamo questo risultato definitivo. Certamente questo e’ il frutto della scelta politica suicida del Pd, che ha guardato sempre al lato di Monti, all’accordo con Monti, perdendosi l’elettorato di sinistra che è andato a sostenere il Movimento 5 Stelle”.

“Abbiamo ottenuto un buon risultato considerato che siamo nati appena 40 giorni fa: ringrazio chi ha votato Rivoluzione civile, che non finirà con queste elezioni, ma continuerà fuori dal Parlamento per preparare le prossime elezioni a cui il Paese parteciperà. Non parlo solo delle politiche, ma anche delle amministrative: noi ci saremo. Complimenti ai leader del centrosinistra per come hanno condotto la campagna contro di noi”, ha concluso Ingroia.