Il Comune di Palermo ha pubblicato l’avviso di adesione a PANORMVS B2B – 2014/2015, attività di internazionalizzazione e cooperazione per la crescita e lo sviluppo delle Piccole e Medie Imprese del territorio metropolitano.

Le imprese potranno aderire, facendo pervenire la propria disponibilità all’indirizzo di posta elettronica sviluppoeconomico@cert.comune.palermo.it. Gli interessati dovranno utilizzare esclusivamente il modulo allegato all’avviso “Manifestazione di interesse PANORMVS B2B”, pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Palermo.

L’iniziativa rientra tra quelle avviate dall’assessorato alle Attività Produttive e Sviluppo Economico del Comune di Palermo allo scopo di promuovere occasioni di confronto e scambio fra imprenditori siciliani/palermitani interessati ad ampliare i propri rapporti commerciali a livello internazionale; punta ad attrarre investimenti esteri nella città di Palermo e nella regione Sicilia, organizzando e sviluppando attività B2B, con l’assistenza di vari soggetti attivi nel campo dell’internazionalizzazione delle imprese (Associazioni di categoria, Camere di Commercio italiane all’estero, Consolati, Ambasciate etc.); e, infine, vuole dimostrare l’importanza dell’esistenza di strutture operative territoriali, mettendo in contatto domanda e offerta, in modo da favorire, così, lo sviluppo economico come già avvenuto in diverse occasioni istituzionali.

“La globalizzazione dei mercati – ha dichiarato l’assessore alle Attività Produttive Marco Di Marco – è sinonimo di libertà e abbattimento di barriere, ma anche affermazione di competizione globale fra imprese che appartengono a sistemi economico/sociali diversi che devono confrontarsi nell’unico scenario internazionale, in termini di efficienza e di ottimizzazione dell’impiego di fattori di produzione, non ultimo quello finanziario”.

In particolare, i mercati di riferimento ritenuti prioritari sono: Marocco, Tunisia, Cina, Repubblica Ceca, Russia, Kazakistan e Korea.

“Internazionalizzare l’impresa non è una possibilità, – ha continuato l’assessore Di Marco – ma una scelta necessaria di chi vuole continuare a “fare impresa” da protagonista, con un’ottica che vada oltre il contingente. Risulta, pertanto, necessario potenziare tutte quelle attività connesse al tema dell’internazionalizzazione, quale risposta vincente di sviluppo del nostro territorio. E ciò – ha concluso l’assessore Di Marco – di intesa e in sinergia con tutti gli attori interessati, interni ed esterni all’Amministrazione, come già avvenuto in passato”.