Oltre 83 milioni di euro tra interventi completati, in corso o programmati nelle scuole di Palermo. La giunta Orlando snocciola i dati sulle attivita’ di manutenzione effettuate in questi due anni sui plessi cittadini e annuncia l’apertura di 11 sezioni per la scuola dell’infanzia e assunzioni di nuove insegnanti.

“Alla vigilia dell’apertura delle scuole – ha detto in conferenza stampa Orlando, affiancato dal vice Emilio Arcuri e dall’assessore alla Scuola Barbara Evola – vogliamo rendere note le cose fatte e da fare e l’organizzazione dell’amministrazione rispetto al tema della scuola alla luce della nuova rotazione dirigenziale”.

Se nel 2010 il bilancio comunale prevedeva meno di 600 mila euro per le manutenzioni, la cifra nel 2013 ha superato gli otto milioni con un trend degli interventi completati in netta crescita: 17 nel 2012, 179 nel 2013 e 132 nei primi nove mesi del 2014, con altri 60 gia’ programmati da qui a fine anno. Un carico di progetti di piccola e grande manutenzione realizzati in gran parte dal Coime e finanziati con fondi propri ed europei.

Anche gli importi sono notevoli: gli interventi completati arrivano a 35 milioni di euro, quelli in corso a 10 e 38 per quelli da cantierare. “Abbiamo assegnato a ogni scuola 10 mila euro – ha detto Arcuri – perche’ ciascuna compia i piccoli interventi in assoluta autonomia, con l’assistenza tecnica del Comune per i progetti”

Sono in corso i lavori di ristrutturazione della Cavallari di via Giafar e abbiamo riaperto il plesso Marabitti e la Mancino-Chiavelli – ha spiegato la Evola – inoltre stiamo provando ad attenuare i disagi per i cantieri ancora in corso. La nuova area che si occupera’ di scuola prevede nella sua denominazione la parola ‘infanzia’ per far capire meglio quali sono i nostri obiettivi”.

Le 11 sezioni di scuola materna che apriranno i battenti con l’avvio dell’anno scolastico saranno invece cosi’ suddivise: due alla Pertini, una a testa per Partanna, Orestano, Salgari, Manzoni e Falcone e quattro al Vittorio Emanuele.

Le sezioni che negli anni sono state chiuse verranno riaperte grazie a nuove assunzioni: “Assumeremo insegnanti e tecnici – ha detto Orlando – e il tutto rigorosamente con procedure a evidenza pubblica”.

Avviato anche il progetto per la creazione di una ausilioteca multimediale, ovvero un insieme di materiali didattici telematici a disposizione delle scuole per gli alunni disabili, finanziata grazie ai fondi Pisu per un totale di 219 mila euro.