“E’ in atto una inquietante strategia di intimidazione mafiosa nei confronti del pool di magistrati che conduce le indagini sulla trattativa Stato-mafia. I messaggi intimidatori rivolti prima a Nino Di Matteo, poi a Francesco del Bene e oggi a Roberto Tartaglia ci dicono che Cosa nostra ha alzato il tiro. Ecco perché è necessario aumentare il livello di guardia, ma è soprattutto importante che la politica, le istituzioni e la società civile facciano sentire il loro sostegno a chi si trova in prima fila per scoprire la verità sulle stragi del ’92/’93 e combattere la criminalità organizzata”. Lo dice il senatore Giuseppe Lumia, capogruppo del Pd in Commissione giustizia.