Un bacio contro le leggi e l’ondata di violenze omofobiche che stanno sconvolgendo la Russia, un kiss-in colorato davanti al Consolato Generale della Federazione Russa a Palermo, previsto oggi pomeriggio alle ore 17 in viale Orfeo a Mondello.

La manifestazione, organizzata da Arcigay Palermo, Uniattiva, Udu, LEFT, Arcigay Messina, Arcigay Catania, Arcigay Siracusa, in contemporanea con oltre 100 città in tutto il mondo, intende manifestare solidarietà e vicinanza alle persone Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali, trans) russe, che stanno subendo pesanti atti di violenza istituzionale, protestare contro i provvedimenti contro la “propaganda gay” approvati dalla Duma e sensibilizzare il governo italiano affinché condanni le leggi e le violenze in atto.
Con la legge promulgata il 02 luglio 2013, il Governo russo ha esteso a tutto il territorio della Federazione la disciplina che vieta le attività di promozione di “relazioni sessuali non tradizionali” in presenza di minori.

“La normativa discriminatoria introdotta dal Governo russo – si precisa nella nota sulla manifestazione di oggi – si presta ad interpretazioni strumentalizzabili che possono, da un lato rafforzare la stigma sociale e i pregiudizi, dall’altro legittimare, ai sensi della legge approvata, condotte repressive della libera espressione dell’identità ; ciò, senza considerare che, storicamente, la promulgazione di leggi che reprimono la libertà d’identità sessuale è il sintomo dell’instaurazione di un regime dittatoriale, leggi poi utilizzate artificiosamente per reprimere gli oppositori”.