Farà tappa in Sicilia, dal 27 al 31 gennaio, la Carovana della legalità della Cgil. Il 27 si fermerà a Catania, il 28 a Ragusa, il 29 a Trapani e il 31 farà sosta a Palermo da dove ripartirà per concludere il suo percorso a Roma. Un viaggio iniziato il 27 ottobre da Milano, con tappe in tutta l’Italia.”Le tappe siciliane- dice Mimma Argurio, della segreteria della Cgil Sicilia- saranno dense di iniziative e incontri.

Tra questi ultimi quelli con i lavoratori di aziende sequestrate e confiscate alla mafia. Questo- specifica l’esponente della Cgil- è da tempo un terreno della nostra iniziativa: ricordo che in proposito abbiamo presentato il progetto di legge “Io riattivo il lavoro”, il cui obiettivo è un cambio di passo nella lotta alla mafia sul piano economico, con l’affermazione netta del principio che è lo Stato che dà il lavoro”.

L’esponente della Cgil specifica che “il camper della legalità ha l’obiettivo di rilanciare l’impegno del sindacato in tema di lotta per la legalità e contro le mafie, su tutto il territorio nazionale. La legalità – conclude Argurio- deve essere una priorità perché è la condizione per lo sviluppo e la democrazia nel nostro paese”.