Non è stata solo la Finanziaria di lacrime e sangue, dell’approvazione fuori tempo massimo e delle opposizioni che tengono in vita il numero legale quando governo e maggioranza son o allo sbando.

Secondo i 5 stelle è stata anche la Finanziaria dei pianisti. In piena notte deputati della maggioranza avrebbero votato per se e per altri. Lo avrebbero fatto in tanti per ottenere risultati altrimenti impossibili e forse anche per mantenere in vita un numero legale che in questo modo esisteva solo per il sistema elettronico di rilevamento.

A dimostrazione della loro accusa i deputati 5 stelle hanno pubblicato un video su Facebook (visibile qui)

“Beccata!!” Scrivono nel loro post i deputati 5 stelle. “L’onorevole Lantieri (la signora bionda con la giacca rosa) ci delizia con una assolo di piano in piena finanziaria – continuano -. Purtroppo le sue dita non pigiano i tasti di un pianoforte ma i pulsanti di voto suo e di un suo collega assente.  Questo è il modo di fare politica di certuni”.

In base al racconto dei deputati 5 stelle non si tratta di un isolato caso di sostituzione provvisoria di un deputato magari allontanatosi per andare in bagno (deprecabile ma comprensibile durante una seduta di 24 ore) ma di una vicenda ripetutasi tante volte fra i banchi della maggioranza.