In questi mesi di degenza all’ospedale Garibaldi di Catania sono stati moltissimi, probabilmente tutti, i politici ad alternarsi al capezzale di Lino Leanza, scomparso stamani all’alba. E sono tantissime le reazioni dopo la morte del leader di Sicilia Democratica.

CROCETTA: “HO PERSO UN FRATELLO” – Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, in un commosso ricordo personale lo definisce ‘un galantuomo’ e rivela di avere pregato molto per lui in questi giorni difficili. Scrive il governatore: “Di lui prima del sostegno generoso che ha dato alla nostra battaglia, ricordo sempre la grande lealtà e la grande amicizia che ho avuto il privilegio di condividere.  Abbiamo pregato molto per Lino e abbiamo sofferto con lui il lungo calvario di questi giorni. La Sicilia perde un grande politico, un parlamentare impegnato nella difesa dei poveri e degli ultimi, un uomo che ha concepito la politica come carità e servizio. Niente potrà compensare il vuoto che io sento, per l’assenza di un uomo che per me è stato un punto di riferimento. Un parlamentare sempre presente in aula, aperto al confronto con tutti, disponibile a costruire quei grandi processi di cui ha bisogno la Sicilia. Ci mancherai, Lino. Mi mancherà soprattutto la tua amicizia vera, reciproca. Con dolore il presidente della Regione non ha perso un alleato, ma un amico, un fratello”.

FALCONE: ” LEANZA, POLITICO DI SPESSORE” – “Apprendo con dolore la notizia della morte di Lino Leanza, politico di spessore e amico sincero. Uomo che ha amato profondamente la sua Sicilia, Leanza è stato rappresentante di una politica virtuosa, che ha fatto dell’inclusione e della condivisione il suo punto di forza. Alla famiglia giunga il mio personale cordoglio e la vicinanza di tutto il gruppo di Forza Italia all’Ars”, così l’on. Marco Falcone, capogruppo azzurro all’Assemblea regionale siciliana.

MUSUMECI: “UOMO D’AULA, MANCHERA’ A TUTTI” -“Ricordo ancora l’entusiasmo con cui Lino mi teneva aggiornato sui risultati raggiunti dalla “task force lavoro” che gli avevo affidato quando era appassionato assessore della mia Giunta alla Provincia di Catania. Nel tempo è maturato un uomo politico che verrà ricordato per l’infaticabile costruzione di rapporti sul territorio. Più di recente abbiamo compito scelte diverse e ci siamo confrontati sempre con stile. L’onorevole Leanza mancherà a tutto il Parlamento, nel quale è stato “uomo-aula” e riferimento per le maggioranze. Esprimo il cordoglio mio personale e di tutta la nostra comunità politica ai familiari e agli amici che in queste ore piangono la perdita di una persona per bene”. Lo ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Commissione Antimafia dell’Ars.

CALECA: “MANCHERA’ SUA DEDIZIONE”- “Esprimo vicinanza e cordoglio alla famiglia Leanza per la prematura scomparsa dell’On.le Lino Leanza, fondatore e segretario Regionale di Sicilia Democratica. E’ grazie ad un atto di fiducia e di amicizia che ho avuto modo di approfondire ed apprezzare lo spessore umano e la visione politica di un uomo con il quale – seppur per un troppo breve periodo – ho condiviso visione, ideali e scelte politiche. Mancherà nel panorama politico siciliano la generosa dedizione di Lino Leanza, un Uomo che con lucidità, onestà intellettuale e spirito di servizio, si è speso nella costruzione di un progetto di profondo rinnovamento della cultura politica regionale”, lo ha detto Nino Caleca,  assessore regionale all’Agricoltura.

BERRETTA: ” TUTTA LA SUA VITA ALLA POLITICA” – “Sono profondamente dispiaciuto per la scomparsa di Lino Leanza, un uomo generoso che ha dedicato tutta la sua vita alla politica, in maniera onesta e mai sopra le righe. Nel giorno in cui ha perso la battaglia più importante, esprimo vicinanza e cordoglio ai suoi familiari e alla sua famiglia politica, che lo ha sempre visto come una guida”.Lo afferma il parlamentare catanese del Partito Democratico, Giuseppe Berretta.

LA VIA: “UOMO DALL’INESAURIBILE PASSIONE” – “Esprimo il mio più profondo cordoglio per la morte di Lino Leanza. La politica siciliana perde un uomo dalle grandi doti umane e dall’ ineusauribile passione. Di Lino ricordo la sua costante attenzione per il suo territorio. “Oggi mi stringo attorno al dolore che ha colpito la famiglia Leanza per la prematura scomparsa di Lino”. Così l’eurodeputato Giovanni La Via.

GUCCIARDI: “AMICO DI MILLE BATTAGLIE” – “La Sicilia perde un generoso protagonista che ha dedicato il suo impegno per l’avanzamento civile della nostra terra. Con Leanza scompare non soltanto un parlamentare di straordinarie qualità che ha onorato la funzione di deputato, ma anche un uomo politico che ha reso con intelligenza e capacità un servizio costante ai cittadini siciliani.Con la morte di Lino perdiamo  altresì l’amico di mille battaglie combattute insieme, con la sua generosità , con la sua lealtà e la sua inimitabile e intelligente ironia di uomo intellettualmente onesto e serio. Mancherà tanto a noi tutti”, così il capogruppo del PD all’Ars, Baldo Gucciardi .

COLTRARO: “PERDO UN AMICO” – “Mi legava un rapporto di profonda amicizia e affetto che poi si è trasformato in collaborazione politica con Sicilia Democratica. La sua morte mi colpisce molto perché perdo un amico leale e sincero e un professionista serio, preparato che ha dato tanto alla Sicilia e ai siciliani. Alla famiglia dell’on. Leanza vanno le più sentite condoglianze mie e del movimento Sal, Sviluppo, autonomia, lavoro”.

PISTORIO: “GRANDE RISPETTO E AMMIRAZIONE” – “Esprimo il mio dolore personale e le condoglianze dell’Udc siciliana ai familiari e agli amici di Lino Leanza  per la perdita di un amico carissimo con il quale ho condiviso 30 anni di impegno politico appassionato. Grandi sono il rispetto e l’ammirazione per le qualità umane, politiche e amministrative di un uomo come Lino  che ha avuto solo una grande bussola nella vita: la volontà pervicace di affrontare e risolvere i problemi drammatici della Sicilia in modo serio e concreto. Avrò nostalgia e un ricordo carissimo dei nostri confronti, dentro ai quali, anche qualche opinione divergente, non ha mai scalfito l’amicizia, la stima reciproca e la nostra passione per questa terra”. Ricorda così il deputato regionale da poco scomparso, il segretario dell’Udc siciliana Giovanni Pistorio.

REALE: “AVEVA UNA VISIONE DEL FUTURO” – “La scomparsa di Lino Leanza lascia più soli coloro che hanno scelto di lottare per la propria terra dall’interno delle istituzioni, senza  facili derive populistiche e comode collusioni. Anche se tanti non riuscivano a comprenderlo, Lino aveva una visione del futuro che pur affondando le sue radici nelle precedenti esperienze, anche non positive, si elevava in una dimensione di autonomia e di rinnovamento, fondata su nuove competenze e su ideali di giustizia sociale che restituissero alla politica siciliana quella indipendenza e quella dignità della quale la nostra terra non può fare a meno. Senza di lui tutto questo sarà più difficile”. Lo ha scritto in un messaggio Paolo Ezechia Reale, ex  assessore regionale all’Agricoltura.

CRACOLICI: “SICILIA PERDE PROTAGONISTA” – “Piango un amico, un deputato intelligente. La Sicilia perde un protagonista importante della scena politica,  che avrebbe potuto contribuire in modo determinante, grazie ad un impegno costante e pieno di passione, alla rinascita della Sicilia”. Così Antonello Cracolici  esprime il suo cordoglio per la morte di Lino Leanza.

CIROLLI: “VULCANICO ED INSTANCABILE” – “Con la scomparsa di Lino Leanza perdiamo un politico autentico, vulcanico e instancabile. La politica siciliana oggi è assolutamente più povera”. Lo afferma Filippo Cirolli, ex commissario provinciale dell’Udc catanese.

BONACCORSI: “CHE ENERGIA IN  POLITICA” – “Voglio manifestare la mia vicinanza e porgere il cordoglio mio e a nome dell’intero Comune che rappresento alla famiglia di Lino Leanza, una figura che ha inciso profondamente ed in positivo nell’ambito della politica siciliana degli ultimi decenni, un uomo a cui era legato da sincera amicizia. Lino ci mancherà, conserverò il ricordo della grande energia che dedicava all’impegno politico, una forza di cui ho avuto prova fino a pochi giorni prima che la malattia lo allontanasse dagli impegni quotidiani”. Lo afferma il sindaco di Giarre, Roberto Bonaccorsi.

GIUFFRIDA: “POLITICO APPASSIONATO E DI RAZZA” – “La politica si fa con la testa ma anche col cuore. Lino Leanza lo ripeteva sempre. E ne ha dato dimostrazione fino alla fine. Oggi perdiamo un politico appassionato e di razza, un uomo buono e generoso. E io perdo un amico sincero”. Lo ha detto Michela Giuffrida, eurodeputato catanese.

D’ASERO: “INTERLOCUTORE ATTENTO” – “Se n’è andato un amico, prima ancora di un collega”, così il Presidente del Nuovo Centrodestra all’Ars Nino D’Asero, a nome proprio e del gruppo, esprime il proprio dolore per la scomparsa di Lino Leanza. “Lino – aggiunge – era un politico di lungo corso che nel confronto, seppur tra posizioni differenti,  ha sempre manifestato grande senso di rispetto e di apertura.  Prerogative queste che nella politica “urlata” sono sempre meno presenti. La politica siciliana – conclude D’Asero, esprimendo vicinanza alla famiglia – perde un interlocutore attento che ha sempre guardato, con un occhio rivolto alla istituzioni,  a come determinare momenti di incontro piuttosto che di scontro”.

BARBAGALLO: “NON SI E’ MAI RISPARMIATO, A SERVIZIO DELLA GENTE” – “Sono molto commosso per la scomparsa di un amico. Un parlamentare competente, che non si è mai risparmiato mettendosi al servizio dei cittadini, un uomo appassionato ed intelligente che ha dedicato la sua vita politica alla crescita sociale del suo territorio. Ci mancheranno le sue doti umane, la sua fortissima passione politica, il suo rispetto rigoroso per le istituzioni”. Anthony Barbagallo commenta così la scomparsa di Lino Leanza.

BIANCO: “PROTAGONISTA STORIA RECENTE DI CATANIA” – “Lino Leanza è stato un protagonista vero e indiscusso delle vita di Catania. Un politico di razza, un buon amministratore, sempre aperto, disponibile; impegnato, alacre nel lavoro. ma con una visione chiara del futuro della Sicilia per la quale si è sempre adoperato con passione. Io avevo maturato con lui un rapporto di antica data, già dagli inizi degli anni Novanta, quando venne a darmi una mano con grande generosità, per progetti che riguardavano il mondo del lavoro e della solidarietà che erano due tra le sue grandi passioni. Lo ricordo anche come uomo di governo regionale, legatissimo alla nostra terra, serio, affidabile, puntuale. Catania rende omaggio ad un protagonista della storia recente della città. Io personalmente piango un amico vero”. E’ il messaggio di cordoglio del sindaco di Catania, Enzo Bianco.

MUSUMECI: “UOMO-AULA E RIFERIMENTO PER LA MAGGIORANZA” – “Ricordo ancora l’entusiasmo con cui Lino mi teneva aggiornato sui risultati raggiunti dalla “task force lavoro” che gli avevo affidato quando era appassionato assessore della mia Giunta alla Provincia di Catania. Nel tempo é maturato un uomo politico che verrà ricordato per l’infaticabile costruzione di rapporti sul territorio. Più di recente abbiamo compiuto scelte diverse e ci siamo confrontati sempre con stile. L’onorevole Leanza mancherà a tutto il Parlamento, nel quale é stato “uomo-aula” e riferimento per le maggioranze. Esprimo il cordoglio mio personale e di tutta la nostra comunità politica ai familiari e agli amici che in queste ore piangono la perdita di una persona per bene”. Lo ha dichiarato Nello Musumeci, presidente della Commissione Antimafia dell’Ars.

SCAVONE (GAL): “POLITICA SICILIANA PERDE UOMO ESEMPLARE”. “La politica siciliana perde un leader carismatico e concreto, infaticabile, lungimirante, un uomo esemplare nello stile, di onesta’ ed inesauribile passione. Resta la fortuna di averLo conosciuto e l’onore di aver condiviso 40 anni di amicizia e impegno civile”. Così, in una nota, il senatore catanese Antonio Scavone, vicepresidente vicario del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, dopo la scomparsa di Lino Leanza.

LUPO: “SCOMPARSA LEANZA LASCIA VUOTO IN POLITICA SICILIANA”. “La prematura scomparsa di Lino Leanza rattrista profondamente e lascia un vuoto nella politica siciliana e all’Ars”. Lo dice il vice presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giuseppe Lupo.
 “Leanza ci mancherà tantissimo, soprattutto nei momenti difficili della vita parlamentare nei quali, in questi anni, ha dimostrato le sue straordinarie capacità politiche per risolvere le situazioni più complesse. Ai familiari esprimo il mio personale cordoglio”.