“Perché non intitolare a Catania e nei comuni limitrofi una via a Fabrizio Quattrocchi?”. E’ la proposta di Fratelli d’Italia che in una nota commenta anche il no del Comune di Genova ad intestare una strada alla memoria dell’uomo, rapito e ucciso in Iraq il 14 aprile del 2004 e insignito di una medaglia d’oro al valor civile.

Quattrocchi viveva a Genova, ma era originario di Catania. “Visto che il sindaco della città ligure non ha avuto la sensibilità di dedicargli una via, perché non farlo a Catania e nei comuni limitrofi?”, si chiede Giordano Sottosanti, dirigente calatino e componente dell’Assemblea nazionale di Fdi.

Alcuni hanno dopo la morte di Quattrocchi venne diffuso il video dell’esecuzione in cui si sente l’uomo dire al suo assassino “ti faccio vedere come muore un italiano”.

Sarebbe il minimo per non dimenticare il sacrificio di un patriota – aggiunge Sottosanti – simbolo di un’Italia a testa alta, che scelse prima di essere barbaramente ucciso di sbattere in faccia ai terroristi l’orgoglio di essere italiano”.

Già in altre occasioni a Catania è stato proposto di intitolare uno spazio alla memoria di Fabrizio Quattrocchi. L’idea era stata avanzata dall’ex presidente del Consiglio comunale, Puccio La Rosa, e dall’associazione cultuale La Contea che aveva raccolta delle firme, ma il Comune non diede seguito all’istanza. Esistono delle strade che ricordano l’uomo ucciso in Iraq in varie città italiane fra cui Milano, Colleferro e la siciliana Gela.

Nella foto l’immagine di Quattrocchi postata su facebook da Giorgia Meloni