“Nessun atto è stato approvato per la creazione di una scuola ‘riservata’ a bambini autistici”. Così il Comune di Palermo in una nota prova a spegnere le polemiche sul caso sollevato dal deputato nazionale del Pd, Davide Faraone.

“Il Consiglio comunale, citando la legge 104/92 che ha abolito proprio le scuole speciali, ha richiamato l’attenzione sulla necessità di dotare le scuole comunali di personale e procedure che garantiscano ‘pari opportunità educative e di socializzazione’ ai bambini affetti da autismo. Nella mozione non viene assolutamente affermata la necessità di creare una scuola ‘dedicata’ a questi bambini”.

“L’amministrazione comunale di Palermo – afferma il sindaco Leoluca Orlando – ha instaurato fin dal giorno dopo il suo insediamento, un proficuo e molto partecipato dialogo con le associazioni e le famiglie dei cittadini autistici, con gli esperti che a questi cittadini dedicano il proprio tempo ed il proprio lavoro. Certamente questo rimane il nostro metodo di lavoro e il nostro modo di programmare gli interventi”.

(dd)