Visita a Lampedusa del ministro della Difesa. Ignazio La Russa appena atterrato sull’isola si è recato nel centro di accoglienza dove si trovano al momento circa 1300 immigrati, dopo l’ultimo sbarco della notte. Il ministro ha incontrato i militari e le forze dell’ordine impegnati sull’isola per “portare il saluto e il ringraziamento del governo e personale per quello che state facendo qui”.

La Russa ha lodato il “grande lavoro di solidarietà” portato avanti dagli uomini in divisa, ricordando come abbiano ricevuto l’apprezzamento di tutti e, in particolare, della popolazione dell’isola.

Il ministro ha visitato a sorpresa il centro di accoglienza di Lampedusa “non rispettando le disposizioni di non avvicinarsi”. Incontrando i giornalisti ha raccontato di aver incontrato alcuni tunisini presenti nel centro i quali hanno risposto che “le condizioni di vita lì sono buone”.

“Mi hanno chiesto di rimanere in Italia, ho assicurato che chi ne avrà diritto resterà in Italia, gli altri no”, ha
aggiunto: “Si può, con i flussi, entrare in Italia regolarmente e se seguono le regole possiamo accoglierne molti”.

im