Tre tavoli di lavoro congiunti tra Regione siciliana e governo nazionale per analizzare la situazione del bilancio della Sicilia alla ricerca di soluzioni.

E’ la salomonica decisione presa al termine del’incontro romano tra governo regionale e governo nazionale, sulle questioni relative al bilancio della Regione siciliana. Hanno partecipato, il presidente Crocetta e l’assessore Baccei, per il governo nazionale il sottosegretario Delrio, il ministro dell’Economia Padoan, il ministro dell’ambiente Galletti, e il sottosegretario alla pubblica amministrazione Rughetti.

L’incontro, conclusosi intorno alle 20, di fatto non ha aggiunto nulla se non una generica convocazione di tavoli già concordati nei precedenti incontri

Il primo tavolo si occuperà di questioni generali al Mef, di finanziaria e del settore salute, il secondo alla Funzione pubblica, si occuperà di partecipate e riorganizzazione del pubblico impiego, il terzo all’Ambiente, si occuperà della questione rifiuti e del sistema idrico.

Di fatto la Sicilia delega ad una trattativa con Roma le sue riforme sperando di ottenere in cambio risorse. All’incontro hanno anche partecipato, oltre segretario generale della Regione, i direttori del dipartimento Bilancio, Funzione pubblica e Salute.