“Enel vuole stare vicina a Lampedusa, è giusto e doveroso che Enel contribuisca con 500 mila euro per fronteggiare l’emergenza e fare progetti comuni”, lo ha annunciato l’amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, in collegamento telefonico con il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini.

“Lei rappresenta l’Italia degnamente con passione e compassione – ha detto Conti al sindaco – l’Italia che si impegna per il benessere di tutti”. Conti ha parlato a Roma durante un evento per festeggiare i dici anni di attività di Enel Cuore, la Onlus del gruppo che si occupa di beneficenza.