Il mare è agitato a Lampedusa ma le ricerche a Lampedusa sono riprese. Probabilmente non c’è più nessuno da portare in salvo ma sono ancora tanti i corpi, adagiati sul fondo dal mare, da recuperare.

Intanto, intorno alle 9,30, è arrivato traghetto Palladio che ha portato sull’isola le prime 130 bare da Porto Empedocle, ma non basteranno, ne serviranno purtroppo tante altre: sono già 112 i corpi portati a riva ma almeno un altro centinaio di cadaveri è stato avvistato dai sommozzatori all’interno dello scafo naufragato a mezzo miglio dall’isola dei Conigli. Altre bare sono già arrivate con un canadair da Palermo.

Oggi pomeriggio, nel giorno del lutto nazionale, sarà celebrata una messa nella chiesa madre dell’isola alla presenza del presidente della Camera Laura Boldrini.

Intanto a Lampedusa le saracinesche dei bar e delle pasticcerie del corso principale sono abbassate e i turisti cercano di prendere un caffè ai dispenser lungo la strada. Soltanto un fruttivendolo e un panificio, per ora, sono aperti.