L‘Ance di Palermo terrà domani la riunione del suo consiglio direttivo a Partinico per manifestare sostegno e solidarietà a politici ed imprenditori bersaglio della recente escalation di azioni intimidatorie ed attentati.

L’Ance intende così “dare un segnale inequivocabile di condanna degli atti mafiosi -dice il presidente Giuseppe Di Giovanna- e per sottolineare il cammino di legalità e trasparenza che l’associazione costruttori edili di Palermo persegue.”

“Riunirsi a Partinico – continua la nota – equivale a fare sentire, forte e chiaro, il nostro dissenso nei confronti di azioni criminali che mirano a controllare uomini e cose. Ance Palermo afferma, invece, il diritto alla libertù individuale e di impresa e si
schiera al fianco delle vittime delle estorsioni”.