ore 18, 35: L’Ars approva il ddl sull’esercizio provvisorio per tre mesi. Erano 64 i votanti. Quarantadue i voti favorevoli, 19 quelli contrari, tre gli astenuti. L’Assemblea regionale siciliana ha approvato con 60 voti favorevoli e nessun voto contrario anche il ddl in materia di personale dei Consorzi di bonifica. Prossima seduta, il 12 gennaio.

ore 18,15: il presidente dell’Ars Francesco Cascio verifica il numero legale in Aula e mette a votazione l’emendamento presentato dal deputato Fds Michele Cimino su “Chiusura esercizio provvisorio al 28 febbraio 2010″. L’emendamento è bocciato.

ore 18: “Ci opponiamo all’esercizio provvisorio perchè è diventato esercizio permanente. Negli ultimi tre anni è diventato sistema”. Lo ha detto il capogruppo del Pdl all’Ars Innocenzo Leontini intervenendo durante i lavori d’aula all’Ars. “Il bilancio ordinario nell’ultimo anno è durato meno o quanto quello provvisorio. Una Regione che fa questo non è interlocutrice di niente e nessuno ma è zavorra che s’impone con fardelli dei suoi ritardi burocratici. Riduciamo i tempi dell’esercizio provvisorio e qualifichiamolo come tale, se lo facessimo durare due mesi sarebbe un buon punto
d’accordo”.

ore 17,50: è ripresa la seduta d’Aula. Il deputato regionale del Pid Rudy Maira ha annunciato il voto contrario al ddl sull’esercizio provvisorio.
ore 17,45: Tensione in Aula, dove lo scontro tra maggioranza e minoranza si è fatto acceso. tanto da spingere il presidente Francesco Cascio a sospendere la seduta durante l’intervento di Lino Leanza, dell’Mpa.

ore 17,40: “Il terzo esercizio provvisorio in tre anni è il secondo triste primato di cui Lombardo non può essere orgoglioso poichè rappresenta la mortificazione della politica e del Parlamento”. Lo ha detto il vicepresidente del gruppo del Pdl Salvo Pogliese, nel suo intervento in Aula.
ore 17,35: “Mi pare che Raffaele Lombardo provi ad allungare la propria vita politica da presidente della Regione utilizzando lo strumento dell’esercizio provvisorio fino alla fine di marzo”. Lo ha detto in Aula il deputato del Pdl Roberto Corona, alludendo alla annunciata mozione di sfiducia che sarà presentata dall’opposizione.

ore 17,30: “Il governo non ha necessità di predisporre una nuova legge finanziaria perchè può esser più importante e utile per gli assessori tecnici usufruire della finanziaria dello scorso anno e concentrarsi di più sulla veridicità dei conti della Regione e sull’uso dei fondi nazionali ed europei. L’esercizio provvisorio rappresenta un momento di veridicità nei rapporti con il governo nazionale, un problema serio che ho posto anche all’assessore Armao: oggi il governo nazionale sta attuando il Piano del Sud che può mettere in atto una forte criticità rispetto al Par-Fas, in particolare su alcune voci di intervento che la Regione fu autorizzata a inserire nel bilancio dello scorso anno. Lo ha detto in Aula l’ex assessore all’economia Michele Cimino. L’esponente di Forza del Sud ha annunciato di aver predisposto un emendamento ed ha chiarito la posizione del suo partito, che chiede l’esercizio provvisorio entro il 28 febbraio 2011.

ore 17,15: “Predisporre un esercizio provvisorio di tre mesi è una controindicazione per il governo e i siciliani. Se il governo e’ disponibile ad ascoltare i suggerimenti dell’opposizione approvi un documento snello e rapido entro un mese da oggi”. Lo ha detto nel suo intervento in Aula Marianna Caronia, del gruppo del Pid all’Ars. Poco prima aveva pure detto di essere disposta a rinunciare al proprio intervento.

ore 16,45:E’ incomprensibile autorizzare l’esercizio provvisorio per tre mesi. Dall’altra parte siamo consapevoli, come ha sottolienato anche l’onorevole Cracolici, che il bilancio non si può fare perchè non ci sono le risorse. Riteniamo comunque congruo e sufficiente il termine del 31 gennaio per l’approvazione del bilancio, considerato anche che sono state presentate le variazioni in commissione ed entro la prossima settimana saranno esitate dalla mia commissione le rubriche di nostra competenza. La giunta è già intervenuta”. Così il deputato del Pdl Fabio Mancuso nel corso del dibattito all’Ars sull’esercizio provvisorio.

ore 16,25: “L’esercizio provvisorio non è un atto di cui andare fieri. Siamo costretti da una condizione finanziaria disastrosa. E’ venuta a galla la falsificazione permanente dei documenti finanziari avvenuta nel corso degli anni”. Lo ha detto il capogruppo del Pd all’Ars, Antonello Cracolici, intervenendo durante la seduta d’aula. “Si chiede un esercizio provvisorio di tre mesi – ha concluso -, rimane l’obiettivo e l’ambizione di riuscire a fare bilancio entro tre mesi se ci saranno le condizioni politiche generali“.

ore 16,15: L’Assemblea regionale siciliana ha approvato l’articolato del ddl che proroga i contratti del personale a tempo determinato dei consorzi di bonifica. Il testo pone rimedio all’impugnativa del commissario dello Stato.

Il voto definitivo al disegno di legge, a cui non erano stati presentati emendamenti, sarà posto contestualmente al disegno di legge 659/A che stabilisce l’esercizio provvisorio per il bilancio regionale nel 2011. Il documento dovrebbe essere approvato entro stasera.

ore 16: È iniziata all’Assemblea Regionale Siciliana la seduta d’Aula che ha tra i punti all’ordine del giorno la discussione e il voto sul disegno di legge del Governo di richiesta di autorizzazione all’esercizio provvisorio. “Non si può chiedere – ha detto il vicepresidente vicario Santi Formica, del Pdl, nel corso del suo intervento – un esercizio provvisorio lungo, significa rimandare scelte cruciali che possano consentire la ripresa economica”.

Al primo punto il ddl sul personale dei consorzi di bonifica, approvato dall’aula negli articoli per cui si attende il voto finale, a conclusione dei lavori.