Il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio punta sull’aeroporto di Palermo. Dopo aver fatto il punto con la Gesap, la società di gestione dello scalo, e l’Enac, ha parlato del piano d’investimenti per l’aeroporto del capoluogo siciliano.

“Speriamo di riuscire in poco più di due mesi, non di più, – ha dichiarato Delrio – a rimettere in piedi un piano credibile di investimenti di più o meno 70-80 milioni di euro. Stiamo lavorando per questo, per far partire subito i lavori. Abbiamo trovato grande disponibilità da parte della società di gestione dell’aeroporto di Palermo e puntiamo molto su questo aeroporto, così come in generale sugli aeroporti siciliani”.

“Pensiamo che l’aeroporto di Palermo possa tranquillamente arrivare a 10 milioni di passeggeri nell’arco dei prossimi anni – ha aggiunto Delrio -, e quindi deve attrezzarsi per fare un’accoglienza e una qualità di servizio all’altezza della sfida che ha davanti, sapendo che un aeroporto che funziona bene significa un’economia regionale che funziona meglio”. All’incontro era presente anche il sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone.

“Andiamo a salutare gli operai di AnsaldoBreda, visto che siamo riusciti attraverso Ferrovie dello Stato, e attraverso il lavoro importante dello Sviluppo Economico, a risolvere una situazione che rischiava di diventare brutta per quelle persone che hanno sempre lavorato dentro il gruppo Ansaldo. Adesso vengono dentro le nostre bellissime Ferrovie dello Stato, e credo che questa sia una abilissima notizia e li andiamo a salutare perchè avevo promesso che non li avremmo lasciati soli”. Lo ha detto il ministro Delrio lasciando l’aeroporto di Palermo prima di raggiungere lo stabilimento dell’AnsaldoBreda di Carini dove incontrerà gli operai per i quali nei giorni scorsi è stato deciso l’assorbimento in FS.

“I lavori sul viadotto Himera procedono nel rispetto del cronoprogramma”, ha detto infine Delrio. Nell’agenda del ministro è in programma nel pomeriggio il sopralluogo nel tratto di autostrada Palermo-Catania, dove sono in corso i lavori.