L’Ufficio Piano tecnico del Traffico ha stabilito un’ordinanza per garantire una maggiore programmazione e un più efficace coordinamento di tutti gli interventi che saranno fatti in città da parte delle aziende private e delle tre aziende partecipate, Rap, Amap e Amg. Tutte le aziende che dovranno eseguire lavori sulle sedi viarie urbane, dovranno darne comunicazione all’Ufficio Traffico.

“In questo modo – spiega l’Assessore Catania – vi sarà un maggiore coordinamento fra le aziende  che, per esempio, non programmeranno lavori di scavo dopo che una strada è stata asfaltata. E sarà, inoltre, possibile fornire ai cittadini informazioni più precise e tempestive sulle strade interessate dai lavori, facilitando l’adozione di soluzioni alternative”.

Grazie a questa nuova normativa, per lavori urgenti e poco invasivi, le aziende partecipanti potranno operare previa comunicazione di inizio e fine lavori, esclusi i casi di chiusura totale al transito veicolare. Per tutti gli altri casi l’Ufficio del Piano del Traffico dovrà essere informato almeno 20 giorni prima, e nei casi in cui l’intervento richieda la necessità della chiusura totale al transito veicolare, le aziende dovranno presentare, all’Ufficio del Traffico, una regolare istanza di rilascio di Ordinanza Dirigenziale di limitazione al transito totale veicolare.

Anche l’azienda RAP per l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria delle sedi viarie urbane, di strade e marciapiedi, dovrà richiedere all’Ufficio del Piano Tecnico del Traffico l’emissione di apposita Ordinanza Dirigenziale di limitazione al transito veicolare e pedonale.

“Gli uffici stanno, inoltre, lavorando – spiega Catania – ad un sistema di geolocalizzazione degli interventi in formato aperto che permetterà di conoscere in tempo reale tutti i lavori in corso e le alternative di mobilità, anche tramite App e smartphone”.