Si prospetta il licenziamento per gli 86 lavoratori di K&K Srl. La società in fallimento, che opera nella grande distribuzione, ha inviato ai sindacati la procedura di dichiarazione di mobilità del personale impiegato nei punti di vendita di Palermo e Caltanissetta. Si tratta di 86 dipendenti in tutto.

“Continua imperterrita, insomma, l’emorragia dei posti di lavoro anche nel 2014 – denuncia la Fisascat Palermo Trapani, che lancia la richiesta alle Istituzioni di costituzione di un “tavolo permanente di crisi settore terziario e turismo”, per trovare “unitamente soluzioni che possano fronteggiare e superare lo stato di profonda crisi che investe la nostra Isola. Governo, parti datoriali e sociali – dice il sindacato – devono tracciare percorsi che possano rilanciare le imprese e incrementare l’occupazione e consumi. Necessita, inoltre, promuovere la bilateralità, attraverso un più proficuo utilizzo delle sue potenzialità, quali la gestione paritetica di servizi a favore dei lavoratori in materia di collocamento, di ammortizzatori sociali, di certificazione dei contratti, di salute e sicurezza sul lavoro, di previdenza e sanità integrative nonché di formazione continua”.