Sarà più che mai un “autunno caldo” per il lavoro, il welfare e le grandi questioni dello sviluppo a Catania, e per questo i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, di Catania, hanno chiesto e ottenuto il primo di una serie di incontri con il sindaco Enzo Bianco e l’amministrazione comunale.

Al primo confronto, che si è tenuto ieri, con il sindaco, gli assessori Giuseppe Girlando e Angelo Villari, e il componente dello staff di Bianco, Francesco Marano, hanno partecipato Giacomo Rota, Rosaria Rotolo, Fortunato Parisi e Carmelo Mazzeo.

I segretari generali delle quattro sigle commentano: “Abbiamo sottolineato ancora una volta la forte necessità di trattare l’intera questione sociale con una visione complessiva, in modo da toccare tutti i temi più difficili: dalle risorse di bilancio alla pressione dei tributi, dalla situazione lavorativa dei dipendenti comunali e precari all’offerta dei servizi in tutti i settori, dalla realizzazione delle opere pubbliche ai problemi del lavoro e occupazionali dei lavoratori della nostra zona industriale”.

L’amministrazione comunale, sottolineando la difficoltà del momento attuale, anche a seguito dei tagli milionari a danno dei Comuni, ha immaginato un calendario di incontri che saranno allargati alle singole categorie delle organizzazioni sindacali “affinché i singoli temi vengano affrontati approfonditamente con contenuti e proposte mirate”.

Ci auspichiamo – conclude la nota congiunta di Cgil, Cisl, Uil e Ugl – che la realizzazione degli incontri successivi vada nella direzione della concretezza e dei tempi certi, in modo da poter garantire il raggiungimento di soluzioni, per la tutela dei cittadini e del lavoro di tanti uomini e donne”