Ha solo 15 anni, ma ha ben chiaro il ruolo del padre in Cosa nostra. Per questo un adolescente, preoccupato per le sorti dei genitori, chiede loro se rischia anche lui la galera. Il particolare emerge dall’inchiesta dei carabinieri che oggi ha portato all’emissione di 39 misure cautelari.

La conversazione tra l’adolescente e il padre, tra gli arrestati, è stata registrata dalle microspie. “Tu lo sai che la mafia, il reato, va dai tre ai sei anni?”, chiede il ragazzino, che si è documentato sulla pena prevista. “Ma c’è la possibilità che arrestano pure me? – domanda – Perché io ero con te quando parlavi”. Il padre risponde con una battuta: “E che fa? Allora la mamma non esce più dal carcere”.