“Il teatro Bellini percepirà le stesse risorse dell’anno scorso. Quanto comunicato erroneamente in queste ore (con una decurtazione ndr) e che ha preoccupato non poco i dipendenti e i sindacati è stato corretto. Si trattava solo di una trascrizione sbagliata che faceva riferimento a quanto deciso in precedenza”, lo rivela a BlogSicilia l’esponente di Articolo 4, Lino Leanza, dopo aver parlato con gli assessori regionali Luca Bianchi e Michela Stancheris, rispettivamente Economia e Cultura.

Per quanto riguarda gli stipendi ai lavoratori del Bellini, fermi allo scorso agosto, “si sarebbe trattato di un problema di cassa e di liquidità che si sta via via risolvendo”, precisa ancora il deputato regionale forte delle rassicurazioni ricevute.

Lino Leanza ha le idee chiare sul futuro dell’ente lirico catanese e avanza una proposta: “Essendo scaduto il mandato del commissario straordinario sarebbe auspicabile che questo ruolo venga rivestito dal sindaco di Catania, Enzo Bianco, del resto la legge lo consente”. La nomina del nuovo commissario sarebbe già in agenda, forse si procederà nei prossimi giorni.

Oggi al Teatro Bellini di Catania non sono mancati i momenti di sconforto fra i lavoratori che hanno seguito a distanza l’evolversi della situazione. Sui concerti della stagione sinfonica, in programma domani e sabato, aleggia ancora, però, lo spettro degli scioperi annunciati ieri dai sindacati.

LEGGI ANCHE