Continua l’attività stromboliana sull’Etna e proseguono i disagi per i passeggeri che si servono dell’aeroporto catanese Fontanarossa. Lo scaloa causa della continua emissione di cenere lavica è stata nuovamente chiuso in serata dall’unità di crisi che si è riunita alle 20.30. Due voli diretti a Catania sono stati dirottati rispettivamente a Palermo e Comiso.

Ad oggi l’attività esplosiva è concentrata al Nuovo cratere di sud est con colate laviche che si riversano sulla desertica “Valle del Bove”, mentre dal cratere Voragine si osservano sporadiche emissioni di cenere.

L’attività del vulcano è monitorata dagli esperti dell’Ingv.