Sono stati consegnati oggi i nuovi locali per la mensa dell’Help Center di Catania che, dopo la firma del comodato gratuito con cui vengono assegnati alla Caritas locali del Comune e delle Ferrovie, a breve potranno ospitare fino a 150 persone per ogni turno del pasto serale.

La mensa dell’Help Center, nata nel 2006 per accogliere 60 persone, sarà così ampliata raddoppiando la capienza e il centro sarà dotato, inoltre, di una porta d’uscita (su viale Africa) non esistente prima, in modo da facilitare l’accesso degli utenti per la colazione e per la cena. Finora è possibile accedervi solo da un’unica e stretta entrata. Ampliamento in vista anche per la cucina che sarà dotata di un piccolo deposito temporaneo per gli alimenti.

Proprio durante la cerimonia di consegna – a cui hanno partecipato il sindaco Enzo Bianco, il vicario generale dell’Arcidiocesi di Catania, mons. Salvatore Genchi, il direttore della Caritas, don Piero Galvano, l’assessore al Welfare del Comune di Catania Angelo Villari e l’arch. Salvatore Di Giovanni in rappresentanza di Rfi – è giunta nella sede della Caritas un’auto della Polizia municipale di Catania con diverse cassette di ortaggi e frutta sequestrati agli abusivi in varie zone della città e che sono state, come sempre avviene su disposizione dell’Autorità giudiziaria, consegnati a chi si occupa del servizio mensa.

L’ammodernamento riguarderà pure l’ufficio del Centro di Ascolto che rispetto alla posizione attuale sarà decentrato dalla mensa. Nei nuovi locali ci sarà spazio anche per un ambulatorio composto dai medici volontari che hanno aderito alla ‘Rete d’accoglienza sanitaria’.

Oltre gli interventi generici sarà favorito l’accesso alle cure specialistiche più complesse con il supporto dei professionisti che operano gratuitamente con la rete Caritas. I servizi igienici – docce comprese – saranno trasferiti, invece, nei locali degli ex Vigili Urbani, sempre adiacenti all’Help Center, già consegnati dal Comune.

Nella nuova struttura si svolgeranno i seguenti servizi: scuola di Italiano, consulenza legale e servizio guardaroba.

Tutto l’Help Center sarà ristrutturato cosi da creare un unico blocco con servizi specifici e differenziati per utenza. I lavori cominceranno nelle prossime settimane, previa autorizzazione comunale. Il Comune di Catania si prenderà carico delle spese di bonifica del tetto degli ex locali dei Vigili Urbani e dell’allaccio della rete gas metano. Le altre spese saranno a carico della Caritas Diocesana. Chi volesse contribuire può consultare il sito caritascatania.it nella sezione ‘Aiuta la Caritas’.