Una litigio per il pascolo delle pecore finisce a fucilate. E’ successo a Paternò, in contrada Pantano, dove un uomo di 76 anni, Salvatore Cusumano, è stato arrestato dai carabinieri per tentato omicidio e porto illegale di arma.

L’uomo, secondo la ricostruzione dei militari, ieri mattina, avrebbe esploso contro un allevatore di 63 anni un colpo di fucile ferendolo al petto. Con la vittima c’era anche la moglie che è stata colpita al volto ed al braccio sinistro da alcuni pallini.

I carabinieri appena giunti sul sul posto hanno rintracciato e bloccato il 76enne rinvenendo anche il fucile calibro 16 e 18 cartucce. L’anziano è stato posto agli arresti domiciliari, mentre l’arma (nella foto) sarà inviata al Ris di Messina per gli accertamenti balistici e per capire se è stata adoperata in altri episodi.

I coniugi, invece, sono stati soccorsi all’Ospedale di Paternò: l’uomo ne avrà per 20 giorni, la moglie per 15.