Anche la Fp Cgil Sicilia è intervenuta sulla vicenda della lite al Policlinico di Messina, a causa della quale hanno rischiato grosso una donna e il suo neonato.

In una nota, il segretario regionale Michele Palazzotto ha affermato: “Prima di esprimere un giudizio su quanto accaduto al Policlinico di Messina, bisogna capire bene la dinamica dei fatti ed accertare le responsabilità.

Una cosa è però certa: la politica dei tagli adottata dal governo regionale crea situazioni di stress e condizioni per nuovi episodi di malasanità”.

Ed ha aggiunto: “La riforma della sanità siciliana non è ancora stata completata e restano grossi buchi nell’organizzazione dei servizi. Il nostro augurio è che la mamma e il bambino di Messina possano superare questo grave momento e che venga fatta giustizia sull’episodio”.

Palazzotto ha anche risposto all’assessore Russo: “Spinga l’acceleratore sulla riorganizzazione dei servizi sanitari, senza ulteriori tagli alla spesa anche per evitare, così come è accaduto in queste ore, commenti fuori luogo secondo cui certi episodi accadono solo in alcune regioni“.

Fonte: Agi