“Così com’è strutturato il sistema, non funziona. Con i fondi europei, spesi o non spesi, non si colma il divario, non si accresce il Pil e non si accresce l’occupazione.

È un sistema che non funziona. Prendiamone atto e anziché inseguire la gente con bandi e bandicelli e continuare a disperdere in mille rivoli i fondi strutturali, apriamo gli occhi e cambiamo musica”.

Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, sul suo blog.

“Lo possiamo fare, lo abbiamo discusso con sindacati e Confindustria e io sono d’accordo – continua Lombardo -: finiamo di distribuire soldi a pioggia che molto spesso producono effetti controproducenti e concentriamo tutto nelle grandi infrastrutture e nel credito d’imposta che serve ad attrarre investimenti.

Evitiamo di disimpegnare e di perdere soldi e quelli che abbiamo li investiamo incentivando gli imprenditori che vogliono investire e finanziando un poco di importanti e fondamentali infrastrutture, cominciando dalle strade e dalle ferrovie”.