“La Cisl è in pressing per mettere fine all’immobilismo e alla confusione della Regione? E’ spiacevole constatare che il segretario della Cisl non si voglia rendere conto di quello che si va facendo. Questo governo ha rotto con il sistema di compromessi che dura da decenni e la Cisl dovrebbe riconoscere gli sforzi che stiamo compiendo. Se Bernava non vede quel che accade in Sicilia, la confusione e’ solo sua”.

Lo dice il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, che replica cosi’ alle dichiarazioni del segretario della Cisl, Maurizio Bernava.

“Bernava ha saputo, solo per citare le iniziative portate a compimento negli ultimi giorni – si chiede Lombardo – del protocollo siglato tra la Regione e l’Eni? E’ un documento strategico che mette in moto investimenti per 800 milioni di euro, capace di generare un gettito fiscale di circa 1 miliardo di euro nei prossimi venti anni. Tutto all’insegna della salvaguardia ambientale e della tutela della salute”.

Il presidente continua cosi’ la sua replica:”Bernava ha avuto notizia che mercoledi’ si siglera’ a Termini un protocollo da 350 milioni di euro che riesce a salvare e ad accrescere i livelli occupazionali e garantisce a quell’area un progetto serio di riqualificazione industriale?”

“E che dire – continua il presidente – del provvedimento adottato proprio ieri sera, nel corso della giunta regionale, che destina piu’ di 100 milioni di euro per la costruzione di asili nido, attingendo a quei fondi Fas che ancora oggi non ci vengono riconosciuti”.

E’ inaccettibile per Lombardo sostenere l’idea che la cifra politica della Sicilia si sintetizzi in un “nulla si cambia affinche’ tutto resti come e'”, come sostiene Bernava:”il segretario della Cisl avrebbe dovuto e potuto pronunciare queste parole qualche anno fa, sicuramente non oggi.Bernava sa di un piano rifiuti che cancella i famigerati termovalorizzatori?

Quella e’ una pagina ingloriosa archiviata per sempre. Con i termovalorizzatori si sarebbe compiuto l’ennesimo scempio ambientale e si sarebbe dato spazio all’ ennesima ghiotta occasione – e lo dimostra la relazione della commissione parlamentare Pecorella – per rafforzare la criminalita’ organizzata e la malapolitica”.

E il credito d’imposta per gli investimenti e le misure a sostegno dell’occupazione illustrate solo dieci giorni fa?”.

“Certo – commenta Lombardo – e’ suggestivo il richiamo ai tantissimi giovani disoccupati. Impossibile negare l’evidenza. Ma oggi si tratta di scegliere: da un lato le chiacchiere e le polemiche pretestuose, dall’altro chi si sbraccia quotidianamente come questo governo per dare una risposta a chi cerca lavoro”.

“La mia simpatia per la Cisl – conclude Lombardo – e’ grande e risale ad uomini come Vito Scalia. Mentre le parole di Bernava hanno un che di gia’ sentito, mi ricordano Toto’ Leotta”.