Per contrastare il caldo che sta facendo segnare una temperatura da record con valori per le minime superiori di 3,7 gradi alla media del periodo, occorre consumare più frutta e verdura fresca di stagione. E’ il consiglio di Coldiretti Sicilia che ricorda quanto sia importante accertarsi della provenienza dei prodotti per una scelta consapevole diffidando da quelli senza carta d’identità che in questo periodo circolano nell’Isola.

Con l’aumento della temperatura bisogna privilegiare frutta e verdura crude soprattutto perché con la cottura perdono acqua, sali minerali e vitamine e sostituire le bibite gassate con frullati, centrifugati, macedonie, succhi e gelati. In particolare i centrifugati di carote – rileva ancora la Coldiretti – aiutano l’abbronzatura.

Ottimi anche i meloni gialli e ancora pomodori, pesche, cocomeri, che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A, per la protezione della pelle. L’Organizzazione Mondiale della Sanità – ricorda ancora Coldiretti Sicilia – ribadisce sempre che bisogna mangiare almeno 400 grammi. Buon cibo e movimento, così come consigliano i medici, sono la base della salute.

Negli oltre 40 mercati di campagna amica presenti in tutta la Sicilia – conclude l’organizzazione agricola- in questo periodo si trova un ampissimo ventaglio di produzioni tutte a Km zero per favorire un’alimentazione sana.