Luisa Lantieri potrebbe essere il ‘dodicesimo apostolo’ della giunta Crocetta quater. Il deputato di Sicilia democratica data in procinto di entrare in giunta già durante le trattative per la formazione di questo governo ma la cui posizione poi fu accantonata, potrebbe spuntarla sul medico catanese vicino a Raffaele Lombardo che era stato indicato da Ala, la formazione dei verdianiani.

Non c’è ancora la certezza assoluta ma tutto sembra puntare in questa direzione. la Lantieri potrebbe entrare in quota Sicilia democratica e socialisti ed essere gradita anche ai verdianiani che, però, darebbero un assenso ‘fuori sacco’ una sorta di copertura esterna al governo.

Luisa Lantieri andrebbe a coprire la casella rimasta vuota, quella alla Funzione Pubblica e alle Autonomie Locali trovandosi fra le mani un assessorato molto importante per il percorso delle riforme e che deve curare sia la nuova legge sulle province che dovrà superare la riforma pasticciata e già impugnata da Roma, sia la riforma del pubblico impiego regionale sulla quale sono in corso grandi e importanti trattative sindacali oltre a ritrovarsi l’onere della conferenza regione-autonomie locali e il grande nodo dei trasferimenti economici ai comuni sempre in ritardo