Lunedì alle 11 presso la sede palermitana del Coni, in via Pietro Nenni 24, sarà presentata alla stampa, un’ impresa natatoria da record: la staffetta più ardua della storia del nuoto in mare, alla quale parteciperà un atleta siciliano.

L’atleta si chiama Mauro Giaconia e vanta già due record mondiali sulle ultra-maratone di nuoto e numerose imprese in solitario.

Giaconia è stato contattato da una Societa’ Sportiva lombarda, “Gruppo Traversate Laghi” per prendere parte, con altri 4 atleti (piu’ una riserva), all’Evento “Swim International Mediterranean Sea” che si pone come obiettivo quello di coprire a nuoto la distanza di circa 170 chilometri che separa l’isola di Malta dalle coste siciliane di Augusta.

L’impresa che dovrebbe avere una durata stimata in circa 45 ore, nelle quali gli atleti si alterneranno senza soste, è patrocinata dalla Regione Lombardia e dalla Regione Siciliana, dal Coni Maltese e dal Coni Regionale Sicilia, della Provincia di Siracusa, dal Comune di Augusta e dalla Marina Militare, che accompagnerà interamente l’evento, scortando gli atleti e la gabbia anti squalo nella quale saranno costretti a nuotare durante la notte.

Alla conferenza stampa interverranno: Massimo Costa, presidente del Coni Sicilia; Giovanni Caramazza, presidente Comitato provinciale Palermo; Salvo Caleca, presidente Polisportiva Nadir; Mauro Giaconia; Michele Nasca, assessore allo Sport della Provincia di Palermo; Aristide Tamajo, assessore allo Sport del Comune di Palermo; Vittorio Virzì, presidente provinciale di Palermo della Federazione Medico Sportiva.