Martedì 15 dicembre alle ore 17,30, presso l’Aula Magna dell’Ateneo, saranno presentati i primi risultati dello “Skotussa Project”, la missione archeologica in Tessaglia che vede coinvolta l’Università degli Studi di Messina a fianco della la XV Eforia alle antichità preistoriche e classiche di Larissa.

Dopo i saluti da parte del Rettore, prof. Pietro Navarra, sarà il prof. Gioacchino La Torre, ordinario di Archeologia classica dell’Ateneo e codirettore del progetto, a illustrare il lavoro svolto in Grecia da circa un anno. Le conclusioni saranno affidate al direttore del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne, prof. Mario Bolognari.

Nel settembre 2014 il Ministero della Cultura della Repubblica di Grecia aveva approvato il programma di ricerche archeologiche, presentato dalla Scuola Archeologica Italiana di Atene, dando così avvio a una serie di indagini in cui sono coinvolti ricercatori e studenti di Unime.
Il sito, in precedenza, non era mai stato oggetto di ricerche sistematiche, nonostante l’antica Skotoussa abbia vissuto una fase di notevole importanza tra l’età classica e la prima età ellenistica ed è stata protagonista nel periodo della conquista romana della regione.