“Ma i giovani sono davvero il futuro?”. E’ questa la domanda che si pongono i giovani catanesi dell’associazione Atlas e che dà il titolo all’incontro che si terrà martedì 8 settembre, alle 17.00, presso la Sala Conferenze- Provincia Regionale di Catania in Via Novaluce 67.

Durante la conferenza i ragazzi potranno confrontarsi e scambiare le loro opinioni con Ivan Lo Bello, vicepresidente di Confindustria, Alberto Lunetta, giornalista e responsabile relazioni esterne base marina USA di Sigonella, Danilo Pulvirenti, chimico ambientale, Mirko Viola, ufficio di presidenza- responsabile comm. “Lavoro, Innovazione, Sviluppo”, Cons. Giov. di Catania. Insieme si cercherà di capire quali sono concretamente le proposte e le opportunità che i giovani hanno per il loro -imminente- futuro.

“Riteniamo – spiega Simone Dei Pieri di Atlas – che quello di domani sia un incontro importante perché sentiamo spesso parlare dei giovani, di start up, di tante parole del genere legate al nostro mondo. Ma noi giovani vogliamo capire se questi sono solo discorsi campati in aria o se ci sia davvero uno spazio per noi, come è giusto che sia. L’importanza di coinvolgere ospiti di diverse età e vari ambiti è legata al fatto che stanno vivendo questa situazione e potranno dare qualche risposta ai ragazzi. L’obiettivo è capire chi sono i giovani oggi e cosa possono effettivamente fare”.

Come si muove Atlas sul territorio catanese? “La conferenza di domani coincide con il secondo anniversario della nascita di Atlas, di questo gruppo di giovani che si spende in diversi ambiti legati al sociale. Tra i progetti a cui teniamo di più c’è sicuramente il murales dedicato a Peppino Impastato realizzato poco prima dell’estate e la pulizia di alcune zone del lungomare di Catania. Invitiamo chiunque voglia intervenire domani a segnalarlo sulla pagina Facebook dell’evento o tramite messaggio privato e speriamo di organizzare altri incontri sulla stessa linea”.