Arriva l’esito del concorso bandito ad agosto con l’ufficializzazione dei nomi dei cinque sostituti procuratori che andranno a rafforzare la Direzione distrettuale Antimafia di Palermo. Si tratta di Claudio Camilleri, Alessia Sinatra, Siro De Flammineis, Ennio Petrigni e Gaspare Spedale.

Camilleri e Sinatra si occuperanno delle indagini su Cosa nostra nel territorio di Agrigento, De Flammineis e Petrigni della mafia di “Palermo est” e Spedale, infine, di “Palermo ovest”.

Non rientra in Dda il sostituto Nino Di Matteo, escluso poiche’ non sono ancora trascorsi 5 anni dal suo precedente mandato. Il pubblico ministero, più volte minacciato dai vertici di Cosa nostra e che vive sotto scorta, resta, comunque applicato al processo sulla trattativa tra Stato e mafia.

A Palermo dunque, la Dda può contare su 23 sostituti procuratori, oltre a 4 aggiunti e al capo, Francesco Lo Voi.

Nelle seconda metà di novembre si conoscerà il nome dei 10 nuovi sostituti procuratori che andranno ad incrementare l’organico della procura ordinaria – composto da 46 sostituti, 7 aggiunti – guidata da Francesco Lo Voi.