La Corte di Assise di Appello di Palermo ha assolto i fratelli Diego e Ignazio Agrò, di Racalmuto (Agrigento), rispettivamente di 67 e 75 anni dall’accusa di essere i mandanti dell’omicidio di Mariano Mancuso, commerciante di Milena (Caltanissetta) ucciso da killer di Cosa nostra.

Si è trattato del secondo processo d’appello dopo che la Corte di Cassazione aveva annullato con rinvio la precedente condanna all’ergastolo per i due. La procura generale aveva chiesto di confermare il carcere a vita.

I fratelli Agrò erano stati accusati dall’ex boss e oggi collaboratore di giustizia Maurizio Di Gati, secondo cui la mafia aveva eliminato il commerciante su loro richiesta. Mancuso fu ucciso nel 1992 davanti a un deposito di alimentari di Aragona, nella zona industriale di Agrigento.