L’ondata di maltempo era attesa, ma situazioni particolarmente critiche si registrano già soprattutto nella costa jonica del Messinese. La zona maggiormente colpita è Giardini Naxos dove si sospetta l’esondazione del torrente San Giovanni, come fanno sapere dalla Protezione Civile regionale,  o una bomba d’acqua di proporzioni importanti.

GUARDA LE FOTO

Il centralissimo Corso Umberto è allagato e sono diverse le auto che sono state travolte.  Il torrente si è ingrossato in mattinata ed è tornato su livelli di portata d’acqua normali nel primo pomeriggio.. GUARDA IL VIDEO

Le squadre dei vigili urbani sono tutti per strada per prestare assistenza alla popolazione, mentre sono già sul posto i tecnici della Protezione civile regionale.

Anche a Taormina, nella parte a valle della cittadina della riviera jonica e anche nel centro storico, si sono verificati degli allagamenti con tombini che sono saltati a causa della furia delle acque: “In questo stesso periodo di fine estate non si ricordiamo da anni una situazione del genere”, ha commentato l’assessore al Turimo, Salvo Cilona.

Inoltre si registra una caduta massi sulla strada che conduce a Gallodoro, comune nella valle dell’Alcantara e frane lungo la Statale 114. Anche il traffico sull’autostrada Messina-Catania ha subìto dei rallentamenti.

Il maltempo ha causato disagi anche alle Isole Eolie, in particolare a Lipari non sarebbe agibile il pontile d’attracco degli aliscafi: una nave sarebbe finita contro la struttura a causa di una violenta mareggiata.