Sono i centri di Acireale, Aci Castello e Acitrezza quelli più colpiti dalla pioggia incessante che continua a cadere da stamattina nel Catanese. Ma anche nella zona di Giarre, in particolare a Macchia, e a Riposto, nell’area di Fondachello, si registrano allagamenti e automobilisti rimasti in panne a causa della pioggia che ha trasformato le strade in torrenti.

A Valverde si è aperta una voragine profonda circa otto metri che ha inghiottito un’auto parcheggiata, fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Tanti gli interventi di soccorso dei vigili del fuoco proprio agli automobilisti e segnalazioni di cittadini con case e scantinati allagati, mentre otto i voli diretti a Fontanarossa e dirottati verso Palermo, Lamezia Terme e Comiso.

Ad Acireale l’amministrazione ha diramato una nota in cui comunica che gli studenti “resteranno custoditi all’interno delle scuole a prescindere dall’orario scolastico”, invitando i genitori degli alunni alla prudenza e a recarsi nelle scuole solo quando le condizioni meteorologiche miglioreranno. 

A Catania segnalata allagamenti nella zona sud della città, ma si registrano disagi alla viabilità del capoluogo etneo dove oggi le scuole sono rimaste aperte, in seguito alla ‘criticità moderata’ prevista dal bollettino meteo e nelle strade della provincia. A Gravina l’acqua piovana ha allagato l’istituto Rodari ed altri disagi si registrano in altre strutture della provincia di Catania.

Per il rischio temporali segnalato dai meteorologi che riguarda il Catanese, soprattutto nelle ore pomeridiane, con piogge intense e forti raffiche di vento, le amministrazioni comunali ‘invitano i cittadini alla prudenza’.

La sala operativa della protezione civile regionale ha comunicato, sulla scorta del bollettino di vigilanza meteorologico nazionale, un livello di criticità moderata per rischio idrogeologico per i comuni delle zone dei versanti tirrenico e jonico, proclamando una allerta codice arancione e fase operativa di preallarme.

Già dalle prime ore di oggi, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

A causa delle avverse condizioni meteorologiche, la festa per i 10 anni di Radio Zammù, prevista per giovedì 22 ottobre al Monastero dei Benedettini, è rinviata a data da destinarsi.