Successo ieri al Teatro Massimo di Catania per il concerto di Capodanno dell’orchestra sinfonica del Bellini diretta dal maestro Alberto Veronesi che con gli orchestrali siciliani ha condiviso il successo del concerto di Natale e l’inaugurazione del Teatro Grande di Pompei, riaperto dopo duemila anni, dirigendo la Boheme, una rappresentazione che è stata trasmessa da Sky Arte e che andrà in onda in altri canali televisivi italiani e di 80 Paesi del mondo.

GUARDA LE FOTO

Lo spettacolo si è aperto sulle note della sinfonia di ‘Norma’, in omaggio a Vincenzo Bellini, mentre è singolare la sequenza finale voluta da Veronesi: prima la marcia di Radetzky, composta da Strauss in onore del condottiero austriaco che sedò i moti rivoluzionari italiani del 1848, ma divenuta in seguito il simbolo in musica dell’inizio di un nuovo anno, e poi l’inno di Mameli.

Il maestro Veronesi ha spiegato che suonare ‘Fratelli d’Italia’ dopo la marcia dedicata maresciallo austriaco serve proprio a ricordare quei patrioti morti durante il Risorgimento.

Il concerto ha fatto registrare il tutto esaurito ed è stato il primo appuntamento ufficiale per il nuovo direttore artistico Francesco Nicolosi. Presenti anche la sovrintendente Rita Gari ed il sindaco Enzo Bianco.