Melodyterranean è il nome del nuovo progetto musicale del Mazzamuto’s quintet che questo venerdì debutterà al teatro Ditirammu in occasione della rassegna “Ditirammu d’autore” ideata da Vito Parrinello e Fabio Lannino.

Dieci i brani, composti dal vibrafonista Giuseppe Mazzamuto, che dalle 21 verranno eseguiti dal vivo dall’ensemble composto da Giovanni Conte (piano) e Giovanni Villafranca (contrabbasso), Manfredi Caputo (percussioni), Fabrizio Giambanco guidati dallo stesso Mazzamuto.

Melodyterranean è un viaggio esperienziale in cui attraverso vibrazioni ci si ritrova trasportati in un luogo senza tempo ma dalla forte impronta etno-jazz. Suoni che rievocano la calda atmosfera del Mediterraneo. I colori di una terra, la Sicilia, in cui gli opposti si fondono creando un equilibrio perfetto.

“Il nuovo progetto”, ha dichiarato lo stesso autore nel corso dell’intervista al The Douglas Coleman Show, la trasmissione dell’emittente radiofonica Wrom di Detroit, “è frutto di contaminazioni. Non potrebbe essere diversamente, visto che la nostra terra è stata per secoli dominata da popoli diversi. Ogni brano risente di influenze musicali ancestrali che fanno parte del mio dna”.

“In Melodyterranean dominano la melodia e il mediterraneo”, continua Mazzamuto, “due degli aspetti più rappresentativi che ritraggono l’Italia nel mondo. Da un lato la melodia italiana, che è stata da sempre il vero brand della musica made in Italy, dall’opera di Giacomo Puccini, alla musica napoletana e siciliana di Ernesto de Curtis e Rosa Balistreri. Elemento imprescindibile dell’arte compositiva italiana sia colta che popolare. Dall’altro il mediterraneo da sempre simbolo di migrazione e accoglienza, punto d’incontro di popoli di diversa cultura che si fondono tra loro e trovano nella Sicilia il centro nevralgico. Quest’isola è porto di partenza e di arrivo e sarà sempre terra di migranti e di immigrati”.

Due i set in calendario, venerdì al Ditirammu (via Torremmuzza, 6). Uno alle 21- che sarà preceduto da uno sgraniggio, ovvero un primo piatto accompagnato da un calice di vino, e uno alle 22,30 anche questo preceduto da dessert al buffet e Marsala. Il costo del biglietto, acquistabile direttamente al botteghino, è di € 12 (sgraniggio incluso), ridotto € 10 (studenti entro i 26 anni e over 60 anni). Si consiglia la prenotazione allo 0916177865 e/o 3311044500 (orario: 9/13 e 16/20)