La mensa Caritas a Librino diventerà presto realtà. Sorgerà nei locali della parrocchia “Resurrezione del Signore” di viale Castagnola 4, retta dal parroco don Salvatore Cubito, nel cuore di un quartiere, Librino, che negli anni è divenuto il simbolo di tutte le ‘periferie’ della città.

La struttura si estenderà su una superficie di 266 mq, potrà accogliere all’incirca 200 persone e sarà intitolata alla memoria del Beato Cardinale Dusmet, vescovo dei poveri. Mattone dopo mattone, sarà costruita con il contributo di tutto il clero cittadino, diaconi e sacerdoti della Diocesi.

“La nuova mensa ‘Beato Dusmet’ a Librino  – ha detto don Piero Galvano direttore Caritas, sarà un’opera segno della bontà e della misericordia del Signore per tante famiglie bisognose che non hanno un lavoro e cercano di sopravvivere chiedendo aiuto in ogni modo alla società civile e religiosa della nostra Città”.

Per la sua realizzazione finora non sono mancati benefattori: 30 mila euro sono stati donati in anonimato da un Istituto religioso femminile e 10 mila euro dalla Caritas Carmelitana Italiana.

Adesso si attende il via libera dal Comune per l’avvio dei lavori. Negli uffici della Direzione Urbanistica e Gestione del Territorio – Decoro Urbano del Comune di Catania, alla presenza del direttore della Caritas, don Piero Galvano e del direttore dei lavori, Loredana Schepisi per conto dello Studio di Ingegneria Civile Alessandro Lo Castro, è stato consegnato il progetto per la realizzazione dell’opera caritatevole.