Centinaia di persone hanno protestato stamani davanti al Comune di Messina contro la Tares, la tassa sui rifiuti considerata da molti cittadini troppo esosa: alcuni manifestanti hanno bloccato via Garibaldi.

La manifestazione di protesta è stata organizzata dal “Comitato 12 gennaio”, composto da alcuni gruppi sorti spontaneamente sul web.

I cittadini rivendicano “una Tares equa e giusta a fronte di un servizio di raccolta dei rifiuti degno di tale nome”. Domani sarà consegnato un documento al sindaco Renato Accorinti e al presidente del Consiglio comunale, Emilia Barrile.

La prima richiesta da parte dei cittadini è quella di sospendere in autotutela la delibera Tares, allo scopo di apportare correzioni evitando una valanga di ricorsi che vanificherebbero l’operazione finanziaria della giunta comunale.