Il dirigente del settore strade dell’hinterland tirrenico-nebroideo, ing. Bettino Sidoti Pinto, ha quantificato in oltre venti milioni di euro i danni sulle strade provinciali causate dal maltempo.

In dettaglio comunichiamo l’attuale situazione sulla percorribilità delle arterie interessate dagli smottamenti:

Brolo: Strada Provinciale (S.P.) 143; il movimento franoso al km. 4, con scivolamento verso valle, ha determinato un abbassamento del nastro stradale di un metro; la “ricarica” del materiale ha consentito di tamponare lo smottamento. La strada è sotto la sorveglianza degli operatori provinciali; tuttavia, per motivi di sicurezza, i sindaci di Brolo e Piraino hanno emesso ordinanza di chiusura al transito. Sono raggiungibili, pertanto, con percorsi di fortuna le frazioni di Iannello, Lacco, Casette, Crocevia e Sellica.

Longi: Strada Provinciale (S.P.) 157; la carrabile è bloccata a causa del distacco di rocce che sono finite sull’arteria, nella parte iniziale (territorio di Frazzanò) dove sta intervenendo la Protezione civile e nel tratto d’uscita (Galati Mamertino) dove sono presenti i tecnici dell’Ente Provincia.

Basicò: Strada Provinciale (S.P.) 110; è crollato un tratto di strada al km. 14 ed i tecnici dell’Ente Provincia regionale stanno costruendo sia il muro di sostegno, sia la palificazione necessaria per rendere possibile la viabilità;

Ucria: Strada Provinciale (S.P.) 139; è franata la strada sotto il centro abitato; l’intervento in corso d’opera è della Protezione civile.

Rocca di Caprileone: Strada Provinciale “Tortoriciana” (S.P.) 157; smottamento al km. 3,700.

Ficarra: Strada Provinciale (S.P.) 144; rifacimento muro di sostegno.

Motta d’Affermo: Strada Provinciale (S.P.) 176; smottamento nella parte iniziale vicino al centro abitato che comporta l’utilizzo della circonvallazione per raggiungere Mistretta.

Sinagra: Strada Provinciale (S.P.) 145; frane al km. 94,920 ed al km. 43,200.

Castroreale: Strada Provinciale (S.P.) 85; chiusura temporanea al transito per smottamento dal km. 7.100 al km. 7,300. Il percorso alternativo è deviato lungo la Strada Provinciale 83 di Acquaficara.

Questa sera, alle 18,30, il presidente della Provincia, on. Nanni Ricevuto, terrà una riunione con i dirigenti Bettino Sidoti Pinto e Giuseppe Celi per monitorare l’emergenza. Il presidente Ricevuto incontrerà anche il sindaco di Longi, Alessandro Lazzara, per coordinare i lavori di competenza della Provincia e coadiuvare gli interventi della Protezione civile.