Se da una parte si registra l’impegno del consiglio dei ministri che ha dichiarato lo stato di emergenza, sul piano pratico Messina, da giorni senz’acqua, è una città che fa i conti con quanto sta accadendo.

Oggi è si rotto il bypass che collegava l’acquedotto dell’Alcantara con quello di Fiumefreddo, che in questi giorni di crisi riforniva con 300 litri al secondo il capoluogo peloritano, così l’erogazione è stata sospesa.

Per fare fronte alle necessità dei messinesi è intervenuta anche la Marina militare che ha fatto salpare da Augusta la nave cisterna Ticino che viene impiegata per il rifornimento idrico delle isole minori e delle zone costiere prive di sufficienti risorse idriche e che adesso, con i suoi 1.200 metri cubi d’acqua, rifornirà la città dello Stretto.

A Messina sono stati istituiti anche dei punti fissi di erogazione dell’acqua, così i cittadini si mettono in coda con bidoni e bottiglie per fare la scorta. Dal Comune fanno sapere che a partire dalle ore 17.00 fino alle 18.30 l’erogazione è programmata in Piazza Chiesa Villaggio Mili S. Marco, Minissale vicino chiesa evangelica, Contesse incrocio via Marco Polo, via Adolfo Celi, Camaro sede III circoscrizione, Viale Regina Margherita pressi chiesa Pompei.

A partire dalle 18.30 fino alle 20.00 la distribuzione proseguirà a Ganzirri via lago, Torre Faro piazza chiesa e Faro superiore ufficio postale.

Da Palazzo dei Leoni ricordano che per i casi di particolare emergenza che interessano persone anziane e disabili non assistite, può essere contattato, dalle ore 7 alle 20, il numero telefonico 0907724110 o inviato un fax al numero 090694888 (specificando nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico e motivo della richiesta) o una mail all’indirizzo autoparco@comune.messina.it .

Alle scuole di ogni ordine e grado è stata destinata la seguente linea telefonica 0907724108 090-694888 (fax). che i dirigenti scolastici possono contattare per comunicare lo stato dei serbatoi e concordare le eventuali forniture d’acqua necessarie al fine di garantire il normale svolgimento delle attività scolastiche., o inviare una mail all’indirizzo autoparco@comune.messina.it.

La prossima settimana dovrebbero iniziare i lavori per la realizzazione del nuovo bypass della condotta Fiumefreddo. Si tratta di un intervento che punta ad aggirare la collina di Piano Piraino, nel territorio di Calatabiano, interessata dalla frana che ha mandato in tilt la conduttura che da sempre rifornisce d’acqua la città dello Stretto.