L’amministrazione comunale di Catania anche quest’anno ha aderito all’iniziativa ”M’illumino di meno”, la giornata di mobilitazione mondiale del risparmio energetico, proposta dalla trasmissione di Rai2 “Caterpillar”. Per due ore , dalle 18 alle 20 di ieri 15 febbraio, le luci di via Crociferi, nel tratto compreso tra via Teatro Greco e via Antonino di Sangiuliano sono restate spente per permettere a tutti i cittadini di poter osservare il cielo notturno a occhio nudo e al telescopio.

Hanno aderito a questa edizione della manifestazione  le associazioni: Amici della terra, Stelle e ambiente, WWF Catania, il portale Natura Etna World, l’Herborarium Museum con l’iniziativa “Spegniamo le luci , accendiamo le stelle“ che si è svolta nella sede dell’Herborarium Museum di via Crociferi che due incontri su “L’aspetto del cielo di febbraio”, commentato da Giuseppe Sperlinga, e “L’inquinamento luminoso, un problema di tutti” e “Inquinamento luminoso e salute degli animali” con  Gaetano Fichera.

Successivamente, Rosario Catania e Iorga Prato hanno guidato i partecipanti al riconoscimento, ad occhio nudo e con l’ausilio di un potente telescopio posizionato in via Crociferi angolo via San Benedetto, delle principali costellazioni invernali.

“Basta poco, solo un click – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Carmencita Santagati – per salvaguardare l’ambiente, il nostro portafoglio e moderare l’utilizzo delle risorse. Tutti abbiamo il dovere di sostenere e incentivare il risparmio energetico, per questo invito i nostri concittadini ad aderire a un simbolico silenzio energetico spegnendo le luci e i dispositivi non indispensabili. Un piccolo gesto per aiutare il nostro pianeta”.

L’assessorato all’Ambiente fa appello ai cittadini di far propri alcuni comportamenti finalizzati al risparmio energetico e cioè: spegnere le luci e gli apparecchi quando ci si allontana dall’ufficio o da un ambiente per un tempo breve; non lasciare il computer, il televisore e gli altri apparecchi in stand – by. Accendere e spegnere il computer frequentemente non porta a un suo danneggiamento, quindi è meglio spegnerlo quando la sosta supera i 15 minuti; disinserire la spina dei trasformatori, quando non servono più, perché continuano a consumare energia infatti si riscaldano, utilizzare lavastoviglie e lavatrici in orario notturno; utilizzare l’automobile il meno possibile; se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre e ancora mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.

“Sono alcuni accorgimenti semplici da attuare – conclude l’assessore  Santagati – l’adozione di questi comportamenti finalizzati a ridurre gli sprechi e usare in modo più razionale l’energia, incideranno nelle riduzione dei gas inquinanti e quindi ad aiutare il nostro pianeta “ .

eur