Usare le Ipab ovvero gli Istituti pubblici di assistenza e beneficenza, per assistere i migranti. raccogliendo una vecchia proposta di Articolo 4 contenuta anche in un disegno di legge l’assessore regionale alle Politiche sociali, Giuseppe Bruno, ha chiesto ai 65 Istituti siciliani di mettere a disposizione le proprie strutture a questo scopo.

“E’ necessario dinanzi ai numerosi sbarchi di questi giorni l’immediata costituzione di un coordinamento tra la Regione, le prefetture, l’Anci, la Protezione civile e le organizzazioni di volontariato – dice l’assessore Bruno – La prossima settimana chiederò al ministro degli Interni di condividere questo percorso affinchè ciascuno secondo le proprie competenze e responsabilità possa dare una risposta efficace e solidale”.