I Carabinieri di stanza al Nucleo operativo di Milazzo, sono stati impegnati nella giornata di ieri in una attività volta alla prevenzione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante diversi controlli avvenuti in questi mesi, è stato possibile che i militari si siano resi contoi di un cospicuo traffico di stupefacenti nel centro di Milazzo, sospettando così che qualcuno rifornisse tutti i giovani pusher della zona.

I Carabinieri, al termine di un lungo periodo di osservazione come è d’ obbligo in questi casi, hanno potuto individuare un’abitazione a Milazzo, come possibile base per lo spaccio di stupefacenti.

Nella serata di ieri, dopo corposi riscontri i Carabinieri hanno attuato una operazione facendo irruzione nella citata abitazione, sorprendendo un 18enne di Milazzo, già noto alle Forze dell’ordine, intento in attività compatibili a quelle di un vero e proprio spacciatore, cioè il confezionamento di alcune dosi di marijuana servendosi di un bilancino di precisione

Una accurata perquisizione, ha consentito alle forze dell’ ordine, di poter rinvenire benché sapientemente occultata, quasi 100 grammi di marijuana di cui 14 dosi già confezionate e pronte alla vendita.

La tempestività dell’ operazione, ha verosimilmente evitato che lo stupefacente finisse sul mercato, in quanto plausibilmente già prenotato.

E’ stato dunque possibile, con l’ avvenuta irruzione dei militari interrompere l’ attività di una sicura base di spaccio.

Il 18enne spacciatore, è stato tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione illegale di stupefacente ai fini di spaccio e tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.