Pretendeva con minacce, il classico “contributo per il caffè” a un’automobilista che stava lasciando l’auto in sosta, sulla strada pubblica.

Nell’ambito dei controlli, predisposti dal comandante Vincenzo Messina, sulla repressione dei posteggiatori abusivi, la polizia municipale ha denunciato per tentata estorsione, minacce, lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, un posteggiatore in via Paolo Paternostro, al Politeama.

Agli agenti intervenuti in via Paolo Paternostro, il posteggiatore si rivolgeva con frasi ingiuriose e si scagliava contro di loro, aggredendoli, nel tentativo di sottrarsi alla identificazione.

Per un agente è stato necessario il ricorso al pronto soccorso, dove gli è stata refertata una prognosi di cinque giorni. Il posteggiatore abusivo di 36 anni, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per tentata estorsione, minacce, lesioni e oltraggio al pubblico ufficiale.

Con quest’ultimo intervento sono 314 i controlli effettuati nel 2015 nel territorio cittadino e 176 sanzioni di 726 euro ciascuna, per l’esercizio abusivo dell’attività di posteggiatore.